leggende

Il marketing  occulto si propone di assicurare un mercato a un’azienda, a un marchio, o a un prodotto attraverso il meccanismo del passaparola.

Il marketing occulto si serve esclusivamente della comunicazione orizzontale. Perché è molto conveniente: i messaggi che si diffondono di bocca in bocca hanno infatti  il vantaggio di non creare resistenze nel consumatore, che non li riconosce  come  messaggi pubblicitari. Li ritiene invece spontanei e veritieri, e dunque affidabili.

Il  marketing occulto cerca insomma di portare  il cliente all’acquisto sollecitando il passaggio tra persona e persona di informazioni “positive” su un’azienda, o su un prodotto.

Una volta innescato, il passaparola è capace di automantenersi: di andare avanti da solo, senza ulteriori interventi.

Le azioni di marketing occulto sono perciò molto meno costose di quelle promosse dalla pubblicità classica, che utilizza la comunicazione verticale: quest’ultima, oltre ai costi dell’ideazione e della realizzazione di spot, affissioni editoriali ecc.), prevede infatti  continui e costosi “rinforzi”  (si pensi agli infiniti passaggi cui è costretto  uno  spot televisivo per essere efficace).    

Il passaparola per attivarsi ha bisogno di una cosa sola: di una storia che sia bella, (e sia quindi capace di mobilitare dei raccontatori), e che confermi le opinioni del target cui è indirizzata. Attivando così dei  ripetitori.

Per quanto riguarda la scelta delle storie, il Legendmaker ha due possibilità: o adattarne una già esistente, o inventarne una nuova.

torna alla home

sito partner www.bufale.it clicca qui